[2001-08] Agosto 2001 - ISS Mission Log
Scritto da Luca Frigerio   
Libera traduzione e adattamento dell'articolo di Neville Kidger pubblicato sulla rivista "Spaceflight", Vol 43 No 11 Novembre 2001

1/08/2001

Quest'oggi erano in programma gli esami del sangue per il comandante Yuri Usachev, e l'ingegnere del volo 2, Susan Helms, tramite un analizzatore del sangue portatile. Le analisi hanno preceduto il ciclo regolare di controlli medici per tutto l'equipaggio.

Il detector per le radiazioni TEPC ? stato spento e trasferito.

Gli astronauti hanno passato del tempo nel ripassare le procedure per la imminente missione STS-105 (ISS 7A.1), missione che porter? loro l'equipaggio di ricambio, ISS-3.

Come previsto dal programma di lavoro giornaliero, Usachev ha eseguito la manutenzione ordinaria dei sistemi di supporto vitale, e ha sostituito alcune taniche e alcuni tubi.

2/08/2001

Nel pomeriggio, Usachev, assistito da Voss, ha eseguito una sessione di training usando il Chibis Pneumatic Leggings come parte del processo di condizionamento per il rientro a Terra.

Usachev, inoltre ha sostituito dei filtri per la polvere , e ha ispezionato un separatore, ed ha partecipato ad un "Psychological assessment plan".

Il POC del Marshall Space Flight Center in Alabama, ha riferito che "la priorit? di oggi per il team scientifico e l'equipaggio era la sostituzione di un attuatore che senbrava guasto, nell'Active Rack Isolation System. Questo, come detto, ? un dispositivo sperimentale designato per proteggere i delicati esperimenti in microgravit? dalle vibrazioni causate dalle attivit? dell'equipaggio e dagli equipaggiamenti motorizzati.

L'ARIS usa 8 attuatori (o spintori) designati a fungere da assorbitori di shock motorizzati, per smorzare le vibrazioni prima che giungano agli esperimenti.

"I controllori di terra hanno eseguito dei tests sul dispositivo con 7 attuatori per dimostrare l'avaria di quello guasto."

Il POC ha fornito un aggiornamento sul programma scientifico, spiegando che l'equipaggio dell'ISS era pronto per concludere un esperimento per iniziarne un altro.

Il POC ha detto che 3 degli esperimenti dell'ISS-2 erano tornati a casa in luglio con la STS-104 (7A), e che agli uomini restavano solo 11 ore circa di attivit?, prima dell'inizio del programma scientifico dell'ISS-3."

Nel rimanente periodo di attivit?, l'equipaggio aveva in programma di "documentare con delle fotografie il Protein Crystal Growth Enhanced Gaseous Nitrogen Dewar Experiment, giunto in orbita con l'ultimo shuttle, e posizionato nel modulo russo FGB Zarya."

"Gli astronauti, nella scorsa settimana, hanno anche continuato ha ricaricare le batterie dei sensori portatili del Dosimetric Mapping Experiment, a trasferire i dati sulle radiazioni ad un computer portatile per la successiva trasmissione a Terra, e a compilare il loro questionario settimanale per lo studio delle "interazioni", riguardante le relazioni interpersonali e culturali fra l'equipaggio, durante la missione."

"Le attivit? telescientifiche controllate dagli scienziati a Terra, stavano continuando con un paio di esperimenti sulla misurazione delle vibrazioni (il Microgravity Acceleration Neasurement System, e lo Space Acceleration Measurement System), e con il Physics of Colloids in Space Eperimentt." Ha concluso il POC.

3/08/2001

Usachev ? stato impegnato nelle attivit? di manutenzione, sostituendo il pannello di una pompa. Helms ha fatto la manutenzione mensile della macchina per gli esercizi fisici CEVIS.

4/08/2001

Giornata di riposo che ha visto Voss lavorare ancora con l'ARIS, e impiegarsi nelle pulizie settimanali della Stazione. Inoltre si sono tenute delle discussioni private tramite dei collegamenti radio sicuri.

5/08/2001

In questa seconda giornata di relax, Usachev, assistito da Voss, ha ancora fatto uso della tuta Chibis per preparare il suo corpo per il rientro sulla Terra; inoltre ? stato ricordato il 40esimo anniversario del volo orbitale di un giorno del russo Gherman Titov, a bordo della Vostok-2.

6/08/2001

Usachev nella mattinata, nell'ambito dell'esperiento medico russo FARMA, ha raccolto campioni di saliva, li ha analizzati e li ha congelati.

Restavano ancora da svolgere o completare, le attivit? di imballaggio di materiale, la revisione delle procedure per la missione 7A.1, il monitoraggio e la manutenzione dei payloads scientifici del Laboratorio Destiny (CPCG-H) e lo smontaggio dei microaccelerometri nel modulo di Serizio Zvezda.

7/08/2001

In questa giornata si sono svolti i checks di alcuni sistemi per le comunicazioni (Regul e Transit B), e si ? esaminato il comportamento di una delle batterie del Modulo di Servizio.

8/08/2001

L'equipaggio ha trascorso la maggior parte del tempo lavorativo caricando degli equipaggiamenti nel cargo Progress, mentre Voss ? stato impegnato con i campionamenti dell'acqua.

Inoltre ? stato impiegato del tempo per effettuare un'ultima revisione dei programmi per la missione 7A.1, per aggiornare il software dei computer di controllo del Modulo di Servizio, per svolgere gli esercizi fisici, e per controllare gli esperimentti del Laboratorio.

9/08/2001

Per via del maltempo ? stato rinviato il lancio della Discovery con a bordo l'Expedition 3, composta da Frank Culbertson, Vladimir Dezhurov e Mikhail Tyurin.

Questo ritardo ha permesso all'ISS-2 di ripassare ancora le procedure e di proseguire con il carico della Progress. Usachev si ? sottoposto ad un'altra sessione con la tuta Chibis nel modulo Zvezda

Voss ha disattivato e ubicato gli esperimenti sulle radiazioni, incluso il Banner Ball Neutron Detector, il DOSMAP e il Phantom Torso, che erano stati posti nel Destiny.

10/08/2001

I responsabili delle operazioni di lancio della NASA, hanno deciso, sul finire del countdown del secondo tentativo di lancio dell'STS-105, di spostare il decollo alla successiva finestra di lancio di 10 minuti, per tentare di avere delle condizioni metereologiche migliori.

Ci? ha permesso all'orbiter ed all'external tank arancione di poter essere avvistati nei cieli del Sud-Est del Regno Unito, 20 minuti circa dopo il lancio.

Nella sua dichiarazione riguardo il lancio, la RSC Energia , l'operatore del segmento russo dell'ISS, ha informato che gli equipaggi avrebbero dovuto far ritornare a Terra 2 sets del sistema di aggancio KURS prelevati dalla Progress M1-6, e dalla capsula Soyuz TM-32.

11/08/2001

La giornata ? cominciata circa 2 ore pi? tardi del solito, alle 09:30 per spostare il periodo di veglia dell'Expedition 2, in modo da sincronizzarlo con quello dell'equipaggio dell'STS-105.

Intanto sullo shuttle, l'ISS-3, che aveva come obiettivo principale l'attivazione del nuovo airlock russo, ha iniziato il proprio programma scientifico, partecipando all'esperimento chiamato H-Reflex. Questo esperimento canadese prevede di misurare "l'eccitabilit? della colonna vertebrale, in modo da verificare l'efficienza dell'esercizio fisico nello spazio. Per l'esecuzione di questo esperimento, viene applicato un piccolo impulso elettrico sul retro del ginocchio, venendo misurato il responso."

12/08/2001

La Discovery si ? unita all'unit? di docking PMA-2 dell'ISS alle 18:42, ed a seguito al serraggio dei sistemi di docking (hard mating), sono stati aperti i portelli fra la Stazione e lo shuttle alle 20:41.

Gli equipaggi si sono salutati e si sono spostati nel Laboratorio Destiny, dove il comandante dell'ISS-2 Usachev ha tenuto agli ospiti dell'STS-105 e al nuovo equipaggio ISS-3, un briefing sulla sicurezza, prima di entrare nel modulo Zvezda per la consueta cerimonia di benvenuto. A questo punto l'ISS stava ospitando 10 astronauti.

13/08/2001

Alle 19:45 l'ISS-3 ha preso ufficialmente il comando del complesso orbitale, quando sono stati scambiati i seggiolini su misura dell Soyuz TM-32 con quelli per l'ISS-3.

Dopodich? l'ISS-2 ha passato le consegne all'ISS-3 in modo tale da permettere ai nuovi arrivati di cominciare la permanenza di 4 mesi sull'ISS, nel migliore dei modi.

Una volta agganciato saldamente il cargo container alla base spaziale, gli uomini hanno aperto i portelli fra la Stazione e l'MPLM per iniziare le operazioni di trasferimento del materiale che sarebbero durate alcuni giorni.

Uno dei primi articoli caricati sulla Stazione ? stata l'EXPRESS Rack 4, che ? stata posizionata nel Laboratorio Destiny. Questa operazione ? stata anticipata di un giorno rispetto allo stabilito.

Un'altro degli esperimenti trasferiti per primi dal middeck dell'orbiter, ? stato il Dynamically Controlled Protein Crystal Growth (DCPCG), che ? stato posto nell'EXPRESS Rack 1 nel Destiny.

Il Marshall Payload Operations Centre (POC), ha detto che un esperimento dell'ISS-2, il Commercial Protein Crystal growth (CPCG), ? stato trasferito dal Laboratorio al middeck. "Il team scientifico ha riferito che i due delicati esperimenti in microgravit?, che richiedono un controllo della temperatura preciso, sono rimasti senza energia elettrica per 4-5 minuti, ben al di sotto del limite massimo di 30 minuti."
"Il secondo esperimento spostato questa volta dallo shuttle alle Stazione, ed attivato nella giornata di luned?, ? stato l'Advanced Protein Crystallization Facility, sponsorizzato dall'ESA. Come il DCPCG e il CPCG, esso ? stato progettato per permettere la crescita di campioni di proteine, che sono degli ingredienti chiave in molti processi vitali. Gli scienziati sperano di far crescere crystalli proteici pi? grandi e perfetti da analizzare, dopo il rientro, nei laboratori a terra. Queste ricerche potrebbero offrire nuove prospettive nelle applicazioni in campo medico e agricolo."

14/08/2001

Durante il giorno gli uomini hanno trasferito nel Laboratorio Destiny, la seconda EXPRESS science rack (numero 5), giunta in orbita nell'MPLM Leonardo.

Il POC ha detto "le nuove racks portano a 5 il numero totale delle attrezzature attive nel Lab. Le EXPRESS Racks 1 e 2, sono state installate sulla Stazione nell'Aprile del 2001 durante l'Expedition 2 e la STS-100. La rack Human Research Facility ? stata installata sulla Stazione nel Marzo del 2001. L'EXPRESS Rack numero 3, verr? installata nel Maggio del 2002.

"Un pacco di 5 CD-ROM, creati la scorsa settimana dal Marshall Center, ? fra gli articoli che verrano trasferiti sull'ISS in questa settimana. Questi CD sono stati realizzati per tentare di risolvere alcuni problemi dei computers delle EXPRESS Racks 1 e 2. Infatti di tanto in tanto, questi computers richiedono il reboot. Ad ogni modo il software contenuto in questi CD ? ancora sotto esame da parte dei tecnici di Terra, e non verr? installato se non dopo il loro "go"."

15/08/2001

Lo status report della NASA ha informato che "nella mattinata, i controllori del volo russi hanno teminato il caricamento di software aggiornato nei computers del modulo Zvezda, in preparazione all'arrivo, il mese prossimo, del Russian Docking Compartment, il modulo russo che servir? all'aggancio dei veicoli spaziali russi."

Il POC ha riferito che l'ISS-3 aveva cominciato ad usare una nuova videocamera ad alta definizione, a seguito di un accordo commerciale, per la documentazione del passaggio di consegne fra i 2 equipaggi.

Inoltre, Culbertson, Dezhurov e Tyurin, hanno dato inizio al "Renal Stone experiment, studiato per ridurre le possibilit? di sviluppare calcoli renali. I cambiamenti nelle funzioni renali, e l'aumentato rischio di poter sviluppare calcoli renali, sono fra i principali cambiamenti del corpo umano indotti dall'ambiente in microgravit? della Stazione Spaziale.

Gli uomini hanno iniziato la terapia 3 giorni prima del lancio e la termineranno 14 giorni dopo il loro rientro sulla Terra. Essa consiste nell'assunzione quotidiana di due pillole di potassio citrato, o di un placebo (questa ? una terapia provata anche sulla Terra) e nella raccolta di campioni di urine per tutta la sua durata, al fine di verificarne l'efficacia."

16/08/2001

La NASA ha informato che nelle prime ore della mattinata "i computers dello Zvezda erano ritornati ad assumere il controllo dell'attitudine della Stazione, dopo che i controllori russi avevano completato il caricamento del loro software aggiornato. Nel frattempo la Discovery aveva mantenuto il controllo del complesso, senza pesare sull'andamento del lavoro di bordo."

Con ques'toggi erano trascorsi 1000 giorni dal lancio del modulo Zarya dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan.

Durante un'escursione esterna di 6 h e 16' allesterno dell'Orbiter, Barry e Forrester hanno attaccato un'unit? Early Ammonia Servicer (EAS) al traliccio dei pannelli solari P6, ed hanno anche attaccato il primo esperimento esterno dell'ISS sull'esterno della Stazione.

La Nasa ha informato che l'EAS "contiene ammoniaca di riserva che pu? essere usata se necessario, nel sistema di raffreddamento della Stazione Spaziale. Il Materials ISS Experiment (MISSE), esporr? 750 campioni di materiale allo spazio per circa 18 mesi prima di essere rispedito a Terra il prossimo anno."

17/08/2001

Le immagini televisive hanno mostrato l'equipaggio passarsi a catena il materiale per tutta la lunghezza della Stazione, dal MPLM alle zone di stoccaggio. Questa tecnica ha permesso agli equipaggi di ridurre i tempi di trasferimento delle tonnellate di materiale da e per il il cargo container, rispetto ai tempi programmati.

Durante la giornata, i cosmonauti russi a bordo, Usachev, Dezhurov e Tyurin hanno partecipato ad una conferenza stampa con i giornalisti presenti al TsUP, e pi? tardi tutti e 10 i membri dei 3 equipaggi, riunitisi nel Destiny, hanno partecipato ad una conferenza stampa per la NASA

Gli equipaggi hanno sottolineato il fatto che la quantit? del lavoro scientifico svolto dall'equipaggio ISS-2 era stata elevata, rispetto al pianificato, per via del mese extra che esso ha dovuto trascorrere in orbita, a seguito dei problemi avuti con il Canadarm 2 in Maggio, che hanno fatto ritardare il lancio dell'STS-104.

Al termine dell conferenza stampa, si ? tenuta una cerimonia ufficiale durante la quale il controllo dell'ISS ? passato nelle mani dell'ISS-3.

18/08/2001

Barry e Forrester hanno condotto un'EVA di 5 h e 29', dalla Discovery, per connettere dei cablaggi elettrici per il traliccio chiamato S0, che verr? attaccato in fronte al Lab Destiny. Questa sezione ? la prima parte della serie massiccia di tralicci che verr? eretta a partire dal 2002. Essa sar? composta da 4 sets di enormi pannelli solari, i primi dei quali sono sulla "truss" P6 attualmente attaccata al nodo Unity.

Inoltre, essi hanno eseguito la seconda parte dell'esperimento medico H-Reflex. La prossima sessione di tests con tale esperimento, ? prevista verso la fine della loro permanenza in orbita.

19/08/2001

L'evento principale della giornata ? stato il distacco dell'MPLM Leonardo dall'ISS, e il suo ricollocamento nella payload bay della Discovery. Questa operazione ha visto impegnato Culbertson nell'ISS, che ha configurato il vestibolo fra l'Unity e l'MPLM e ha scollegato il common berthing mechanism al quale esso era agganciato. All'interno della Stazione, Usachev, ha preso parte all'esperimento medico Russian Paradont, mentre Voss ha eseguito dei controlli sul sistema di rifornimento dell'acqua, mentre Dezhurov ed Helms hanno monitorato il ciclo delle temperature minime interne.

20/08/2001

Usachev, Voss, Helms e l'equipaggio dell'STS-105, hanno finalmente potuto salutare i colleghi dell'Expedition 3, per fre ritorno sulla Discovery, nel corso della mattinata.

Poco prima del distacco della Discovery, Tyurin ha lavorato all'interno della Progress M-45, per rimuovere un'unit? di commutazione del segnale locale.

Alle 14:52 ? stato comandato alla Discovery di staccarsi dal PMA-2. L'orbiter ha quindi sorvolato il complesso spaziale, permettendo all'equipaggio di eseguire riprese fotografiche e televisive.

L'orbiter ? atterrato il 22 agosto portando a casa l'ISS-2. Yuri Usachev ha voluto far rientro in Russia appena 10 giorni dopo l'atterraggio, piuttosto che rimanere negli USA per il suo completo recupero.

Il POC ha informato che "3 esperimenti che studiano l'ambiente in microgravit? hanno registrato i dati durante lo sgancio dello shuttle. Il Microgrvity Acceleration Measurement System e lo Space Acceleration Measurement System hanno registrato le vibrazioni all'interno della Stazione causate dalla manovra di separazione fra i 2 veicoli. L'Active Rack Isolation System ISS Characterization Experiment (ARIS-ICE), ha catturato le vibrazioni dell'undocking nell'EXPRESS Rack 2, e la risposta del sistema di smorzamento delle vibrazioni ARIS."

21/08/2001

Il POC ha informato che l'ISS-3 e lo staff del centro hanno attivato e controllato l'EXPRESS Rack 4 "durante diversi passaggi orbitali, quando sia la telemetria su banda Ku, che il controllo su banda S erano disponibili. I controllori hanno acceso gli 8 loculi e i 2 cassetti della rack muniti di esperimenti, hanno attivato il computer della rack caricandovi il software che ? subito stato verificato, ed hanno abilitato il rilevatore del fumo della rack e il sistema di raffreddamento ad acqua. L'EXPRESS Rack fornisce agli esperimenti energia, dati ed altre utenze."

Nella giornata sono stati attivati altri esperimenti: l'Experiment on Physics of Colloids in Space, con un turno di 12 ore, comandato dal Telescience Support Center di Cleveland del Glenn Research Center della NASA.

"L'equipaggio ha anche iniziato il setup dell'esperimento Dynamically Controlled Protein Crystal Growth (DCPCG). Gli scienziati sperano che questo esperimento permetter? loro di rifinire i metodi e l'hardware da utilizzare per la crescita di cristalli biologici, usando un controllo della soluzione della proteina in tempo reale, o dinamico. Questo esperimento metter? in grado gli scienziati da Terra di controllare da lontano il processo di cristallizzazione dei campioni del DCPCG. Le analisi dei cristalli cresciuti nello spazio, potrebbero dare importanti informazioni relative a numerosi processio biologici, con possibili applicazioni nella medicina e nell'agricoltura."

Alle 09:23:54 ? stata lanciata la capsula cargo Progress M-45 (ISS-5P), dal Cosmodromo di Baikonur.

L'Energia ha detto che dei circa 2500 Kg di materiale trasportato dal cargo, "890 Kg sono di propellente, per il controllo attitudinale dell'ISS, 210 Kg sono di acqua, e 1420 Kg sono di altro materiale fra cui degli equipaggiamenti francesi e giapponesi per l'esecuzione di alcuni esperimenti, del software di volo ed equipaggiamenti video-fotografici. Infine l' equipaggio ricever? materiali per il controllo termico, per il controllo medico, materiale igenico-sanitario e anche del cibo fresco."

L'orbita iniziale era di 246,7 x 193,9 Km, con un periodo di 88,6 minuti, ed un'inclinazione di 51,65 gradi.

Inoltre la Progress trasportava circa 8000 saluti all'ISS, da parte di alcune famiglie giapponesi.

22/08/2001

Alle 06:01, la Progress M1-6, che stava agganciata al portello inferiore dello Zvezda, ? stata fatta sganciare dai controllori del volo del TsUP di Mosca. La capsula, riempita con materiale usato e con rifiuti, ? stata fatta rientrare in modo distruttivo nell'atmosfera terrestre, dopo circa 3 h dall'undocking.

Pi? tardi, gli stronauti hanno settato ed attivato, un'altro esperimento scientifico, il Biotechnology Specimen Temperature Controller. "Questo dispositivo, pu? ospitare 32 moduli stazionari di coltura di tessuto operando ad una temperatura accuratamente controllata. Esso ? parte del Cellular Biotechnology Operations Support System, una piattaforma provvisoria per la ricerca cellulare sulla Stazione Spaziale, nell'attesa del lancio della Biotechnology Facility permanente.

Il sistema permetter? ai ricercatori di lavorare su cellule mammarie cancerose e non, incluse le cellule cancerose ovariche e del colon, e sulle cellule renali." Ha spiegato il POC.

Inoltre ? stato chiesto all'equipaggio di fotografare degli obiettivi sulla superficie terrestre, che hanno incluso "cespugli in fiamme in Sud Africa, diversi nuovi laghi ad ovest del Lago Nassar in Egitto, l'inquinamento atmosferico europeo, e la vallata dell'Ohio River negli Stati Uniti, e le colture nell'area dei fiumi Tigri ed Eufrate in Turchia, ghiacciai andini, la valle Great Rift nell'Africa dell'est, e l'arcipelago Tuamotu."

23/08/2001

Dopo 2 giorni di approccio, la Progress M-45 si ? unita al punto di attracco inferiore del modulo di servizio Zvezda, alle 09:51, mentre l'ISS stava passando sotto la copertura delle stazioni di terra russe.

L'Energia ha informato che "l'approccio alla Stazione, ? del tipo fly-about, e che le fasi di avvicinamento e docking, sono state eseguite in modalit? automatica sotto il controllo del Lead Operational Control Team (LOCT), del Mission Control Center di Mosca e dell'ISS-3."

"L'ISS, ora ha una massa di circa 134,1 tons formate dalla Progress M-45, dalla Soyuz TM-32, dal modulo di servizio russo Zvezda, dal Functional Cargo Module Zarya, e dai moduli statunitensi Unity e Destiny. I sistemi della Stazione stanno funzionando perfettamente."

L'altitudine e l'inclinazione del complesso sono rispettivamente 416,9 x 390,8 Km, e 51,6 gradi.

Culbertson ha spurgato le linee dei gas dell'esperimento Biotechnology Specimen Temperature Controller (BSTC), e ha eseguito delle manutenzioni sul dispositivo per gli esercizi fisici RED. Dezhurov ha lavorato con l'ARIS, e ha controllato lo stato dei payloads scientifici statunitensi.

24/08/2001

Culbertson ha lavorato ancora con l'esperimento BSTC, sostituendo la soluzione nutriente per le colture cellulari. Dezhurov e Tyurin hanno lavorato con il sitema televisivo ad alta definizione spedito con la missione 7A.1.

25-26/08/2001

Questi sono stati due giorni di riposo nei quali l'equipaggio ha svolto i regolari esercizi fisici, ha svolto manutenzioni sui sistemi di supporto vitale, e ha potuto tenere colloqui privati con le proprie famiglie. Inoltre il 26 agosto si ? svolto un test dinamico dell'approccio della Progress e dei suoi propulsori di controllo dell'assetto.

27/08/2001

Il programma ha previsto il cambio di attitudine di volo della Stazione.

Culbertson ha lavorato con l'esperimento BSTC gestendone i dati, e inoltre del materiale ? stato trasferito dalla Progress.

28/08/2001

Trasferimento di materiale dal cargo Progress, e partecipazione dell'equipaggio ad una sessione del Renal Stone Experiment. Culbertson ha supervisionato ancora l'esperimento BSTC.

29/08/2001

Il report settimanale della NASA ha evidenziato che l'equipaggio aveva "quasi completamente svuotato la capsula Progress M-45, ed aveva installato il dispositivo Volatile Organic Analyzer (VOA) che sarebbe stato attivato successivamente nella settimana. Il VOA serve per campionare l'aria all'interno dell'ISS e cercare e riconoscere i possibili contaminanti. I controllori del volo di Houston, programmeranno il VOA in modo tale da prendere campionamenti locali quotidiani dell'aria.

30/08/2001

Sono state raccolte le urine per l'esperimento Renal Stone, e Dezhurov e Tyurin hanno compilato un inventario del consumo di cibo e bevande.

Culbertson e Dezhurov hanno lavorato con l'esperimento BSTC, mentre Tyurin era occupato con i sistemi dello Zvezda, inclusi il sistema di rimozione della CO2 Vozdukh e il sistema audio-video Agat-2M. Egli ha anche lavorato nel Lab Destiny con il dispositivo GASMAP dell'Human Research Facility rack. E' stato anche caricato del software nei Station Support Computers (SSC).

31/08/2001

Si ? lavorato con i sottosistemi audio del Modulo di Servizio e dell'FGB. Si ? tenuta un'altra sessione di lavori inerenti l'esperimento Renal Stone per Dezhurov e Tyurin. E' stato controllato il GASMAP, ed ? continuato il reloading del software dei SSC.

In un'intervista con il canale Radio 4 della BBC, Culbertson, che aveva precedentemente volato nel 1990, ha espresso la propria preoccupazione riguardo il grado di inquinamento che poteva notare dal suo punto di vista privilegiato.

 

Valid XHTML and CSS.

Questo sito utilizza i cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o continuando a navigare nel sito si accetta implicitamente l’utilizzo degli stessi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information